Religioni del mondo unitevi!

venerdì 23 gennaio 2009

Il Papa ha definito inutile il dialogo con le altre religioni perché "va testimoniata la superiorità della Chiesa cristiana".

Io credo che non esista una religione superiore o più giusta delle altre. Infatti la "parola di Dio" è stata filtrata dall'uomo che inevitabilmente l'ha distorta. Basta guardarsi indietro anche solo di pochi decenni per trovare comportamenti che oggi consideriamo inaccettabili!

Mi sembra che fin troppo spesso le religioni si accaniscano per delle quisquilie. E non credo che a Dio importi molto se crediamo in un dogma piuttosto che in un altro. Credo che quando ci troveremo al suo cospetto, alla fine dei tempi, non ci chiederà se lo abbiamo chiamato Jahvè o Allah, ma ci chiederà conto del nostro comportamento.

A guardare le cose da questo punto di vista le guerre di religione appaiono fatte da tanti pazzi che uccidono in nome dello stesso dio.

Ultimamente ho ascoltato da fonti molto diverse idee religiose che abbinano alla fede cristiana elementi della cultura orientale, segno forse dell'inadeguatezza e delle difficoltà della Chiesa di mantenere il passo con la cultura in continua evoluzione.

Il mio augurio è che la multiculturalità generi in futuro qualcosa di simile a una religione globale. Forse è un po' utopistico, ma sin da bambina mi piace immaginare un mondo con una sola lingua e una sola ideologia. Un'unica nazione senza guerre. Un paradiso sulla Terra.


11 pensieri e riflessioni:

vitaedamore ha detto...

Una religione non può essere superiore, se si dichiara tale.
Sono d'accordo con te: nessuno e niente si trova nella condizione di sentirsi sopraelevato, tantomeno un credo. Essi esistono per dare speranza all'uomo; in parte anche disciplina. Ognuno ha il diritto di seguire ciò che sente dentro senza rischiare di essere etichettato, emarginato, giudicato o colpevolizzato.
Non ci sono religioni giuste o sbagliate. Esse lo diventano nel momento in cui si proclamano tali o si affidano alla violenza per evidenziarsi ed accumulare potere.
In ogni angolo di mondo troviamo l'estremismo. È un modo come un altro per distruggere quel poco che è rimasto.

ASTERIX ha detto...

essendo umano pure lui,a volte le spara grosse.

G@ttonzol@ ha detto...

PREMIO MEME per te! ;-)))
Buona domenica!

Lulù ha detto...

Beh che sia umano non lo si può mettere in dubbio, solo che se si può sbagliare ricordiamoci che perseerare è diabolico. Ammetto che avevo sentito solo che aveva tolto la scomunica ai quattro vescovi ultratradizionalisti ordinati illegittimamente da Marcel Lefebvre. Uno di loro, il britannico Richard Williamson, ha dichiarato che "le camere a gas non sono mai esistite", e il papa non cambia opinione. C'è da chiedersi cosa farà tra poco.
Un bacio dolcissima Memole
Lulù

lella ha detto...

non so cosa dire se non ke nn condivido la politica adottata dalla Chiesa e da questo Papa in particolare.
Ha tolto la scomunica su un fatto così grave e xkè nn la toglie a tutte le persone divorziate ke nn hanno il permesso di accedere ai sacramenti??????
Preferisco nn continuare xkè mi accendo inevitabilmente e puntualmente nn trovo risposta!
Buona domenica Lella

Peppe ha detto...

Magari potesse accadere. Ciao.

Memole ha detto...

vitaedamore
sono d'accordissimo con te.

asterix
verissimo. Sembra che faccia tanti passi indietro... :(

Lulù
non lo sapevo, grazie per il tuo commento.
Un bacio

Lella
sono tante le cose che paiono non avere giustificazione!
sembra che il principio fondamentale della Chiesa sia il conservatorismo, sensa chiedersi se poi il principio alla base sia veramente giusto.
Ma a mio parere la maggior parte delle regole non si fondano sul vangelo ma su una società che oggi è sorpassata.
Una per tutte: la messa in latino. Che senso ha?

Peppe
è un'utopia bellissima! Ciao

incognita7 ha detto...

grazie mille per gli auguri..e per la torta...arrivi tardi...nemmeno le briciole sono rimaste!!!!
ciao:-)))

Raffaele ha detto...

In quella mia quatriarticolata tortuosa ricerca dei perché senza fine non ho perso la mia fede, ho riscoprendo la mia fede, quella più giusta al mio essere. Non ho più fede per una sola religione, ma per tutte, li condivido tutte, ma con un’altra visione, con un’altra prospettiva con un altro percepire, con un altro sentimento, con compassione che mi rapporta a quel concetto dimenticato che un giorno, abbiamo chiamato UMANESIMO che c’identifica e s’intercala in questa nostra UMANITA’.

Se solo ci fermassimo per un solo momento e osservassimo e contemplassimo l'universo con gli occhi limpidi e cristallini dell’anima, se solo capissimo che questa terra è un infinitesimo atomo di un atomo, se solo ci rapportassimo al creato, non vedremmo altro che un'unita umanità che si proietta verso l'infinito cuore di quel DIO DIMENTICATO, il Creatore, il Padre Celeste di tutte le cose manifeste o non manifeste, che come un buon padre non differenzia i suoi figli, li ama tutti con IMMENSO AMORE.

E’ come Il sole che sorge ogni mattina per tutte le cose e per tutti gli esseri della natura. Non guarda in faccia, non fa distinzione se sono buoni o cattivi, se sono neri, bianchi o gialli, se appartengono ad una religione o ideologia, se sono ricchi o poveri, se sono belli o brutti. Infonde luce indifferenziata incondizionata, spontanea vivificando ogni cosa con il calore dei suoi dorati raggi.

lellofieramosca ha detto...

Tempo fa qualcuno mi disse:
non importa a chi credi,l'importante è credere.
P.S.Grazie del premio.

Memole ha detto...

Incognita
un abbraccio :)

Raffaele
sono d'accordissimo con te.
"E’ come Il sole che sorge ogni mattina per tutte le cose e per tutti gli esseri della natura". Bellissima frase :)

Lello
Ti ha detto una grande verità secondo me.
Un abbraccio

Posta un commento

 
◄Design by Pocket