Il piacere di ascoltare

lunedì 20 aprile 2009


Piccolo racconto che ho scritto di getto.

Dicono che so ascoltare le persone. Mi piace starmente a sentire i problemi degli altri, senza dare consigli. Perché è questo che vuole la gente: essere ascoltata. Così ho tante persone che vengono a confidarsi con me. Sono un tipo che non spiffera i fatti altrui.

Pensate che una volta è venuta una tizia a propormi una grande iniziativa: una chat line dove avrei potuto dialogare con persone bisognose d'aiuto. Ha detto proprio così: dialogare.

Le ho risposto che non mi interessava e non vi nascondo che ho provato un certo piacere nell'osservare il suo sorriso ragginate spegnersi a poco a poco. Vedete, se io passo tanto tempo ad ascoltare la gente non è perché voglio aiutarla. E' solo perché amo ascoltare le voci.

Ogni sera quando ritorno nella mia casa solitaria mi siedo al pianoforte e comincio a farle parlare. Ogni voce ha una sua tonalità, ogni persona un ritmo diverso. Ogni discorso è una melodia.

Sono muto, ma sulla tastiera del mio pianoforte ogni sera prende vita una conversazione con centinaia di voci.

17 pensieri e riflessioni:

evergreen ha detto...

Originale! L'ascolto fine a se stesso. E' una forma di arte e di espressione (degli altri) anche questa!

Francesca ha detto...

Memole ciao..anche a me piace ascoltare ma mi piace sicuramente dare buoni consigli alle persone che ascolto perchè se hanno bisogno di parlare vuol dire che hanno anche bisogno di consigli..non credi???soprattutto se sei una loro amica..

giardigno65 ha detto...

Una grande iniziativa la chata line ?

Forse hai fatto la scelat giusta !

ciao

antonio

Raffaele ha detto...

Assai Carissimo Massimo,
Sono muto, ma sulla tastiera del mio pianoforte ogni sera prende vita una conversazione con centinaia di voci.Quante armoniose spontanee parole nascono come ispiratrici muse celestiali che sbocciano come fiori dal tuo assai sensibile cuore per essere suonate e udite con tante note e rate armoniche in quella tastiera dei tuoi 1000 ottave.

Ciao Assai Carissimo Massimo.

Raffaele ha detto...

Carissima Memole,
Massimo, come il tuo è un'altro assai amico del cuore che era nei mie pensieri come lo è il tuo meraviglioso cuore.

è come se cambiassi musica , ma la sostanza è la stessa perchè dettata è spontaneamente da un sincero cuore.

Ciao Assai Carissima Memole.

Memole ha detto...

Evergreen grazie. :) L'idea mi è nata guardando un cortometraggio con un grande jazzista cieco (non ricordo il nome perché non sono un'esperta di jazz). Esortava l'ascolto perché la musica è nascosta in ogni "rumore".

Francesca ovviamente il racconto non è autobiografico. :)
Anche a me piace dare consigli, o almeno ci provo. Però è anche vero che le persone hanno soprattutto bisogno di essere ascoltate e capite.

Giardigno65 ovviamente il racconto non è autobiografico. :)
La chat line l'ho immaginata come una sorta di "telefono amico". Chissà quanta gente si sentirebbe più a suo agio parlando dietro l'anonimato...

Raffaele nessun problema. :) Grazie mille per le tue parole sempre commoventi.

lella ha detto...

credo ke un pò tutti abbiano bisogno di parlare e di essere ascoltati.
In fondo anke il blog nasce x questo.
Ognuno di noi ama ascoltare cose diverse,dalla musica al silenzio stesso,pieno di emozioni .Ma ascoltare qualcuno è una gran bella cosa;il guaio è ke quando nn hanno + bisogno di essere ascoltati spariscono e noi restiamo sgomenti,increduli e soli con il nostro silenzio......
Lella

Pupottina ha detto...

ciaooooooooooooo
passo per un saluto

Memole ha detto...

Lella sono d'accordo con te: tutti abbiamo bisogno di essere ascoltati. Credo però che un buon amico non scompare. E se anche fosse guardiamo le cose positive: il fatto stesso di ascoltare qualcuno lascia emozioni positive. ;)

Pupottina ciaoooooooo!

DJToposo ha detto...

un salutone dai maschietti dello staff alla femminuccia del team
buona domenica carissima

vitaedamore ha detto...

L'ascolto, infatti, non esige necessariamente un problema, ma il piacere di percepire l'altro.
Grazie. Molto, molto bello.

stella ha detto...

Racconto breve e armonico. Persevera...

Peppe ha detto...

Un abbraccio forte forte, ciao.

Luce ha detto...

bellissimo. a presto :-)

Memole ha detto...

DJToposo benvenuto nel mio mondo caro collega! :)

vitaedamore bellissimo il tuo commento. Grazie :)

Stella e Luce (tò pare fatto apposta che state vicino!) grazie mille. :)

Peppe ricambio l'abbraccio forte forte. :)

sirio ha detto...

Tardi ma arrivo...
Descrizione bellissima, il pianoforte ascolta le mani dell'esecutore e risponde,con le melodie...!
Se i raccontini ti vengono così cara Memole continua, sei predisposta!

Un caro saluto.

Memole ha detto...

Sirio grazie infinite. Il tuo commento mi fa davvero felice. :)

Posta un commento

 
◄Design by Pocket