Il re triste

venerdì 3 luglio 2009


Nasci e sei già una star. Divieni ben presto un'icona della musica, considerato il migliore, il Re.

Ecco, ora immagina di perdere lentamente tutto. Persino il tuo corpo, che vorresti perfetto, si disfa e tu divieni lentamente la caricatura di te stesso. Come un Dorian Gray al rovescio, che invecchia e imbruttisce mentre l'anima resta bambina.

Cerchi disperatamente di piacere a tutti, al punto di rinnegare il tuo corpo, ma ora per tutti sei un mostro, e non solo fuori. La gente ti accusa di compiere opere orribili. Tu vorresti solo essere amato.


«Sono stanco di come la stampa stia manipolando ogni cosa che stia succedendo in questa situazione. Mi danno del mostro, mi danno dell'omosessuale, mi danno del pedofilo. Dissero che ho schiarito la mia pelle. Fanno di tutto per rivoltare il pubblico contro di me.»
Michael Jackson (vedi video)

Non sono mai stata una fan di Michael Jackson, eppure a quelle accuse infamanti non ho mai creduto. Mi è bastato ascoltarlo, guardare quel triste sorriso. E questo ben prima che la pena per la sua morte ottenebrasse la mia capacità di giudizio.

Avevo voluto ricordarlo solo con la sua musica, senza commenti. Anche perché parole non ne avevo dietro lo sconcerto della sua morte. Oggi non riesco a restare in silenzio.

Sono rattristata dalle parole poco garbate che ancora adesso sento continuamente dire contro di lui.

Sono indignata contro i media che, dopo avere per anni alimentato ogni malevolenza, perfino dopo la sua morte manifestano mancanza di rispetto, sbandierando al mondo persino la sua calvizia, quasi potessero mostrarlo al pubblico ancora più mostruoso o meschino.


Voglio ricordarlo così: sul palco, con un sorriso felice che forse solo la musica riusciva ancora a donargli.

5 pensieri e riflessioni:

sirio ha detto...

Genio e sregolatezza...
Non sono fan di Michael, però la sua musica è stata unica.
Purtroppo anche lui, come tutte le star, ha dovuto subire gli attacchi dei media, nel bene e nel male.

Due Penny ha detto...

Grande RE!!!! Peccato che se ne sia andato... e in questo modo poi!!! E quello che gli stanno facendo adesso è forse anche peggio, accapigliamenti per l'eredità, e tutte le cattiverie che la gente riesce a dire... povero Re, che non ha mai avuto vita facile.... (e neanche dopo morto sembra ne troverà mai...)e forse non ha mai avuto neanche un bel sorriso sereno davvero!
E' stato per sempre il mio idolo.... mia figlia è cresciuta sulle note sdelle sue canzoni che arieggiavano per casa mia ed ha imparato ad amarlo con me, è morto un amico... Ciao, Michael, con te se ne è andata una stella!

Scusa il commento, forse anche troppo lungo... sono arrivata a te tramite fataluna dream, grazie al tuo post, ma scrivere di lui qui è stato un impulso molto forte, forse dettato queste note che volano leggere nel tuo blog....
complimenti per il tuo spazio a misura di favola.... e anche per la tua presentazione molto bella.... avrò piacere se ti andrà di passare dalle mie parti ;) Ancora complimenti, soprattutto per il tuo modo di esprimerti.... a presto, spero! ;)

lella ha detto...

ho ancora un nodo in gola e con questa musica mi hai fatto scendere ancora le lacrime.
Ha fatto delle canzoni stupende,indimenticabili.
Non ho mai criticato il suo modo di vivere,le sue scelte,ognuno è libero di fare ciò ke vuole della sua vita,ma ho sempre apprezzato l'uomo artista.
Penso ke cmq nn abbia avuto un vita facile:la sua fanciullezza nn è stata semplice e i soldi nn sono tutto se nn riesci a trovarti in pace con te stesso e con i tuoi cari.
Ci mankerà tantissimo
grazie x la fantastica canzone di sottofondo.
Lella

giardigno65 ha detto...

CHE TRISTEZZA ...

Cindry ha detto...

Non sono una fan di Michael, ma la storia mi ha toccato molto.Che tristezza, ho visto il video che hai postato... non ho mai visto niente di simile in televisione, si dovrebbero vergognare... hanno tentato di rovinargli la vita.

Posta un commento

 
◄Design by Pocket