Adoro la danza

martedì 7 ottobre 2008

Credevo di non provare più gioia nel danzare, perché ero troppo occupata a cercare di essere più brava di come sono. Non riuscivo a lasciarmi andare, a vincere l'imbarazzo di essere giudicata.

Vorrei poter liberare la mia anima come quando ballo in discoteca, quando mi lascio andare completamente e il mondo fuori non esiste più. Esistiamo solo io e la musica. E se mi incontraste potreste vedermi sorridere, assente, come chissà che cosa avessi bevuto o fumato, ma la musica è la mia droga.

Ora frequento una nuova scuola di danza, con delle insegnanti bravissime. Competenti e dolcissime. Non so se il merito sia il loro, o sono io che sto imparando a lasciarmi andare di più, ma riesco di nuovo a divertirmi quando danzo. Tra mese inizierò un corso di scrittura creativa e se vorrò seguire tutte le lezioni, dovrò necessariamente riunciarci almeno un po'. Forse è per questo che adesso mi piace così tanto: perché so che dovrò farne a meno, anche se solo per un anno.

Ma non voglio pensarci ora, voglio godermi queste emozioni ancora per un mese. Voglio avvertire ancora le note che, come tante colombe delicate, fanno volare il mio corpo. Ancora per un po'.



Ah, se vi state chiedendo dove sono, in questo video non ci sono io, ci sono le mie insegnanti. Questo video mostra quello che mi piacerebbe diventare.

12 pensieri e riflessioni:

ASTERIX ha detto...

ciao sai ,anche la mia bambina frequenta una accademia di danza moderna ...per lei il ballo e' magia mi dice ..speriamo in bene
e come sempre un grandissimo saluto

Memole ha detto...

Ciao @Asterix. Un'accademia! WOW! Deve essere proprio brava allora! :) Complimentoni a lei! ...ed è già bene perché è una cosa bellissima! :)

digito ergo sum ha detto...

sai che non ci son cassi? qualsiasi cosa fai nella vita, qualsiasi cosa ti appassioni e ti scuota dentro, o sei brava a farlo o lo diventi. è consolante, non trovi?

un abbraccio, sempre e solo se mi è consentito...

Memole ha detto...

@Digito allora significa che diventerò brava? ;) Eheh magari!
Ricambio l'abbraccio con piacere. :)

ASTERIX ha detto...

GRAZIE NOSTRA DOLCE AMICA MI SONO ACCORTO CHE NEL POST NON AVEVO MESSO IL LINK DIRETTO AL TUO BLOG,SCUSAMI PER LA DISATTENZIONE ,HO GIA' RISOLTO IL TUTT
GRAZIE ANCORA

Memole ha detto...

@Asterix ma come mi ringrazi pure?
Sono io che ringrazio te infinitamente!!! :))

sirio ha detto...

"Espressione corporea",complimenti memole!
Io non mi ci metto,ma se credi posso accompagnarti con la musica...
Ricordo il primo balletto che vidi,tanti anni fa all'arena di Verona :era lo schiaccianoci,di Ciakowskji. Ancora oggi lo riascolto molto volentieri!
Ciao,buona serata.

Memole ha detto...

@Sirio hai indovinato proprio il balletto che mi piace mi di più! Anche perché l'ho ballato, parecchi anni fa, in un saggio di danza classica. :)
Parecchio bella anche la musica, verissimo.
Buona serata.

stella ha detto...

Complimenti memole,per le tue attività creative.

Non lasciarci,però !

ha detto...

Complimentoni veramente!
Mi incuriosisce molto anche la scrittura creativa... in cosa consiste? E' un corso universitario?
Un salutone ;)

Memole ha detto...

Grazie @Stella.
In effetti prevedo che il tempo che potrò dedicare al blog si ridurrà notevolmente... però non preoccuparti non vi lascerò. :)

Memole ha detto...

Grazie @Jessica.
La scrittura creativa insegna a scrivere storie, quindi romanzi e racconti.
Il corso che frequenterò viene tenuto dalla Scuola Holden di Torino (http://www.scuolaholden.it/), che è una scuola privata che realizza corsi di "storytelling". Fa anche corsi on-line se la cosa ti interessa, ma immagino che puoi trovare corsi analoghi anche nella tua città.
Un abbraccio.

Posta un commento

 
◄Design by Pocket